Attenzione

Le foto che accompagnano le ricette sono scattate da me e servono ad illustrare passaggi e risultato. Leggere le notizie riportate sul DISCLAIMER nel caso le voleste utilizzare. Grazie!

martedì 17 maggio 2016

Insalata di polpo


E' un secondo a base di pesce molto fresco, adatto alle serate estive. E' ottimo anche come piatto unico se accompagnato da patate lesse condite anche queste ad insalata o addirittura mischiate in un unico piatto.
Io lo preparo sempre anche la vigilia di Natale insieme ad altri antipasti.

Ingredienti per 4 persone:
1 kg di polpo
2 carote grandi
2-3 coste di sedano interne
1 cipolla
prezzemolo
aglio
olio evo
1 limone
sale

Pulire la cipolla, pulire e lavare sedano e carota. Unire le verdure (lasciando da parte una carota e del sedano che ci serviranno come condimento a crudo) ad una capiente pentola piena di acqua leggermente salata e portare a bollore.
Lavare bene sotto acqua corrente il polpo. Se non è stato già fatto dal vostro rivenditore di fiducia, eliminare le viscere contenute nella sacca, il dente centrale e gli occhi. Strofinare per pulire bene i tentacoli e la sacca ormai vuota.
Quando l'acqua raggiungerà il bollore aggiungere il polipo tenendolo per la sacca.



Far riprendere il bollore a pentola coperta ed abbassare la fiamma. Far cuocere un'oretta (il tempo di cottura dipende dalla grandezza del polipo). Quando, infilzando i tentacoli con i rebbi di una forchetta il polipo sarà morbido, si può spegnere la fiamma. Lasciare in ammollo ancora una decina di minuti. Sollevare il polipo (che tenderà a spezzarsi) e passare i tentacoli ad uno ad uno fra le dita per pulirli dalla pelle e dalle ventose. Fare lo stesso passaggio anche alla sacca. Posizionarlo in un recipiente capiente.
Quando sarà freddo tagliarlo a dadini ed aggiungere la carota ed il sedano tagliati anch'essi a dadini.
Condire con poco aglio tritato finemente, prezzemolo tritato, olio evo e succo del limone. Aggiustare di sale se dovesse essere necessario.
Tenere in frigorifero fino al momento di servire.


Nessun commento:

Posta un commento